Olio di fegato di merluzzo

Gentilissimi,

chi non conosce l’olio di fegato di merluzzo, probabilmente il primo “integratore alimentare” ad essere utilizzato?
Di seguito le caratteristiche, le modalità di utilizzo e di conservazione e le sue indicazioni.

L’olio di fegato di merluzzo ( a differenza dell’olio di salmone, che viene ottenuto dalla spremitura di tutto il pesce, una volta sfilettato ) deriva dalla spremitura del solo fegato del merluzzo bianco – Gadus morhua –  pressato a freddo, cioè a temperaturanon superiore ai 7 / 8 gradi °C per evitare le contaminazioni batteriche; questo procedimento estrae il grasso dalfegato senza l’utilizzo di solventi chimici, mantenendo inalterate le caratteristiche del prodotto.

L’olio di fegato di merluzzo è molto ricco di acidi grassi omega 3 e, a differenza dell’olio di salmone, contiene sia la vitamina Ache la vitamina D; è anche per questo che viene ancora molto richiesto.

La quantità giornaliera consigliata varia a seconda del risultato che si vuole ottenere e dalla concentarzione dei componenti in esso contenuti; in linea di massima possiamo dire che:

– negli animali debilitati si possono raggiungere gli 8 – 10 ml ogni 10 kg;

– negli animali sportivi possiamo utilizzare anche 5 ml ogni 10 kg;

– per un pelo lucido e folto sono necessari almeno 1 – 2 ml ogni 10 kg

Per le normative vigenti, l’olio deve avere una scadenza di 18 mesi dal suo confezionamento, ma non ci sono indicazioni circa il suo utilizzo una volta aperto il flacone; è, però preferibile utilizzare il prodotto entro 3 mesi dalla prima apertura, per evitare contaminazioni da parte di batteri o muffe. Per questo motivo, consiglio sempre di mantenere il flacone in una dispensa, senza lasciarlo per terra a contatto con polvere e peli ed eventualmente utilizzare confezioni più piccole (penso agli allevatori di gatti o cani di piccola taglia), per avere un prodotto che mantenga inalterate le sue preziose caratteristiche.

Un caro saluto.

Andrea Maurizzi
Vet-Service srl
tel. 051 0495370